Selezione esperti per la sede di Bruxelles della Regione Calabria.

Selezione di 5 esperti di supporto al coordinamento tecnico delle attività di programmazione settoriale e territoriale del POR Calabria FESR FSE 2014/2020 e la sua integrazione con la Cooperazione Territoriale Europea

Stato del bando : pubblicazione

  1.  Le 5 figure professionali ricercate attraverso la selezione pubblica sono suddivise come segue:

Profilo A: n. 1 Esperto senior con esperienza professionale superiore a 10 (dieci) anni maturata presso Istituzioni, Organizzazioni e/o Amministrazioni regionali, nazionali o internazionali (OCSE, Banca Mondiale, Commissione Europea, etc) nei seguenti ambiti: euro progettazione; progettazione di interventi di investimento nell’ambio dei Fondi Strutturali; programmi di cooperazione transnazionale; relazione con istituzioni comunitarie.

  • Settore di Attività: Cooperazione Territoriale
  • Aree Professionali: Programmazione settoriale e territoriale

 

Profilo B:  n. 2 Esperti senior con esperienza professionale superiore a 5 (cinque) anni maturata presso Istituzioni, Organizzazioni e/o Amministrazioni regionali, nazionali o internazionali (OCSE, Banca Mondiale, Commissione Europea, etc) nei seguenti ambiti: euro progettazione; progettazione di interventi di investimento nell’ambio dei Fondi Strutturali; programmi di cooperazione transnazionale; relazione con istituzioni comunitarie.

  • Settore di Attività: Cooperazione Territoriale
  • Aree Professionali: Programmazione settoriale e territoriale

 

Profilo C:  n. 2 Esperti middle con esperienza professionale superiore a 3 (tre) anni maturata presso Istituzioni, Organizzazioni e/o Amministrazioni regionali, nazionali o internazionali (OCSE, Banca Mondiale, Commissione Europea, etc.) nei seguenti ambiti: programmi di cooperazione transnazionale; relazione con istituzioni comunitarie.

  • Settore di Attività: Cooperazione Territoriale
  • Aree Professionali: Programmazione settoriale e territoriale.

 

La partecipazione alla selezione è subordinata: all’iscrizione del candidato nella Banca Dati Esperti del Dipartimento “Programmazione Nazionale e Comunitaria”, secondo quanto riportato all’art. 5 del Regolamento n. 12 del 27 settembre 2016; alla registrazione della candidatura per il profilo per cui si concorre nella sezione “Verifica Avviso”.

Gli interessati possono presentare la propria candidatura per una ed una sola delle figure professionali di cui all’art. 2, con le modalità di cui all’art. 4, entro le ore 12.00 del 16° (sedicesimo) giorno decorrente dalla data di pubblicazione dell’Avviso nell’ambito del sito istituzionale della Regione Calabria. Entro il termine suindicato gli interessati potranno iscriversi alla Banca Dati Esperti di cui all’art. 4 ovvero procedere all’aggiornamento dei dati ivi contenuti.

Il Responsabile del Procedimento relativo al presente Avviso Pubblico, ai sensi della legge n. 241/90 e s.m.i., è il dott. Nicola De Giorgio funzionario regionale presso il Dipartimento “Programmazione Nazionale e Comunitaria”, Cittadella Regionale, Loc. Germaneto – 88100 Catanzaro, tel. 0961/ 853684, e-mail: nicola.degiorgio@regione.calabria.it

 

Per maggiori informazioni:

http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/325/selezione-esperti-per-la-sede-di-bruxelles-della-regione-calabria-.html

Consorzio SEND – pubblicazione bando assegnazione borse Erasmus + Traineeship.

Nuovo bando di assegnazione di borse Erasmus+ for Traineeship al quale potranno accedere tutti gli studenti iscritti presso gli Atenei consorziati, con scadenza 9 giugno 2017.

Il progetto “Universities for EU projects” erogherà borse per mobilità ai fini di per un totale di 240 mensilità. Il periodo di mobilità deve essere compreso tra il 23 giugno 2017 ed il 31 maggio 2018.

Il bando si rivolge a chi vuole sviluppare competenze nel settore dell’ europrogettazione e possono partecipare studenti e studentesse di tutte le facoltà, in possesso dei requisiti minimi previsti.

Il link di riferimento è: http://www.sendsicilia.it/main/portfolio/dettaglio.jsp?i=114  dal quale è possibile scaricare il bando.

Il partner intermediario EuGen ha realizzato un video di presentazione rivolto agli studenti:  https://www.youtube.com/watch?v=mVaB6YyUfdU

TORNO SUBITO 2017: FACCIAMO PARTIRE 1800 GIOVANI, UN INVESTIMENTO SUL LORO FUTURO.

18/05/2017 – Presentata la 4° edizione di Torno Subito.
Il bando della Regione Lazio che finanzia esperienze di studio o lavoro all’estero o in un’altra Regione per giovani dai 18 ai 35 anni. Si tratta di uno strumento straordinario per dare a tutti l’opportunità di fare un’esperienza formativa e di vita, bella e utile, fuori dalla nostra regione.

Per maggiori informazioni: http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsdettaglio&id=3938

Fondi europei per i professionisti – Opportunità Regione Lazio – POR Lazio 2014-2020: “Innovazione: sostantivo femminile”.

Fondi europei per i professionisti – Opportunità Regione Lazio.
POR Lazio 2014-2020: “Innovazione: sostantivo femminile”
La Regione Lazio ha di recente emanato l’Avviso Pubblico “Innovazione: sostantivo femminile”, con l’obiettivo di sostenere la creazione e lo sviluppo di idee e progetti innovativi da parte delle donne e promuovere l’adozione e l’utilizzazione di nuove tecnologie nelle PMI, attraverso lo stanziamento di  2 milioni di Euro a valere sui fondi POR 2014-2020.
Possono partecipare all’Avviso pubblico in oggetto micro, piccole e medie imprese, costituite senza limiti di data o da costituire entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento, in cui il titolare sia una donna, ovvero società di capitali (PMI) in cui le cui quote di partecipazione siano, per almeno 2/3, in possesso di donne e rappresentino almeno i 2/3 del totale dei componenti dell’organo di amministrazione. Possono altresì presentare domanda le libere professioniste in quanto soggetto giuridico equiparato alle imprese dall’art. 1, comma 821 della L. 28/12/2015 n. 208.
Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente con procedura a sportello, per via telematica, previo accreditamento del Richiedente al sistema GeCoWEB.
Il formulario online è compilabile a partire dalle 9 del 4 maggio 2017 e fino alle ore 17 del 31 ottobre 2017 (salvo esaurimento del plafond).

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria CIU al numero 06.3611683 –  dal lunedì al mercoledì, dalle ore 10 alle ore 12 – oppure mandare una mail all’indirizzo segreteria@ciuonline.it .

FONDI EUROPEI PER I PROFESSIONISTI – OPPORTUNITÀ’ REGIONE BASILICATA.

Si avvisano i professionisti iscritti alla CIU e residenti nella Regione Basilicata che è stata pubblicato l’avviso pubblico “SPIC 2020. Sportello impresa formazione continua” – V tranche.
Il termine per la presentazione delle istanze, esclusivamente in modalità telematica, scadrà il prossimo 15.06.2017 ore 23.59.59.
Finalità dell’avviso è quella di sostenere la competitività delle imprese e l’adeguamento della professionalità dei lavoratori, attraverso la concessione di aiuti per attività di formazione.
Possono partecipare alla procedura le imprese e i professionisti, singoli o associati, che svolgano la propria attività sul territorio della Regione Basilicata,
Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria al numero 06.3611683 –  dal lunedì al mercoledì, dalle ore 10 alle ore 12 – oppure mandare una mail all’indirizzo segreteria@ciuonline.it

Aspiranti diplomatici alla Farnesina, ultimi giorni per partecipare.

C’è tempo fino alle ore 12 di martedì 7 marzo per inviare la propria candidatura alle selezioni del ministero degli Esteri per la posizione di segretario di legazione. Per under 35 in possesso di un titolo di laurea che conoscono la storia delle relazioni internazionali, il diritto internazionale e la politica economica.
Ancora una di settimana di tempo per tentare di entrare a far parte del gruppo di chi si contenderà uno dei 35 posti di segretario di legazione del ministero degli Esteri. Ovvero coloro che riusciranno a compiere il primo passo verso l’avvio di una futura carriera diplomatica.
Per superare le selezioni del concorso, i candidati dovranno affrontare diverse prove. Ci sarà infatti una prova attitudinale, la valutazione dei titoli, prove d’esame scritte e orari e eventuali prove facoltative di lingua. La Commissione sarà composta da un ambasciatore o ministro plenipotenziario, in servizio o a riposo, che la presiede, da un consigliere di Stato o avvocato dello Stato o magistrato della Corte dei Conti, da due funzionari diplomatici di grado non inferiore a consigliere d’ambasciata e da tre professori di prima fascia di università pubbliche e private per le materie che formano oggetto delle prove scritte.
La prova attitudinale si compone di un questionario di 60 quesiti a risposta multipla e a correzione informatizzata (della durata di sessanta minuti) sui temi di storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna; diritto internazionale pubblico e dell’Unione europea; politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale; lingua inglese senza l’uso di alcun dizionario su tematiche di attualità internazionale e test per l’accertamento della capacità di logicità del ragionamento.
Quanto alle prove scritte, le materie d’esame saranno storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna, diritto internazionale pubblico e dell’Unione Europea, politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale, lingua inglese (in questo caso è prevista una composizione, senza l’uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale) e un’altra lingua straniera scelta dal candidato tra le seguenti: francese, spagnolo e tedesco.
Verranno ammessi alla prova orale coloro che avranno riportato una media di almeno 70 centesimi nelle cinque prove scritte, non meno di 70 centesimi nella composizione in lingua inglese e non meno di 60 centesimi in ciascuna delle restanti prove. La prova d’esame orale verterà sulle seguenti materie: diritto pubblico italiano (costituzionale e amministrativo), contabilità di Stato, nozioni istituzionali di diritto civile e diritto internazionale privato e geografia politica ed economica. Per superare la prova d’esame, il candidato deve riportare un punteggio di almeno sessanta centesimi.
I candidati possono anche chiedere nella domanda di ammissione del concorso di sostenere prove facoltative orale in una o più lingue straniere ufficiali diverse da quelle che ha sostenute nelle prove scritte. Queste prove consistono in una conversazione su tematiche di attualità internazionale.
Per partecipare, tra i requisiti ci sono quelli di avere non più di trentacinque anni e essere laureati. In alcuni casi è possibile un’elevazione dell’età limite. La procedura del concorso prevede una prova attitudinale, la valutazione dei titoli, prove d’esame scritte e orali e eventuali prove facoltative di lingua.
La domanda deve essere presentata, entro le ore 12 di martedì 7 marzo 2017, attraverso la modalità online sul sito del ministero degli Esteri. Non sono valide le domande incomplete o irregolari. Non sono inoltre valide le domande di partecipazione al concorso presentate con modalità e tempistiche diverse da quelle indicate e in particolare quelle

per le quali non sia stata effettuata la procedura di compilazione e invio on-line. La sede, il giorno e l’orario della prova attitudinale verranno resi noti nella Gazzetta Ufficiale 4a serie speciale “Concorsi ed esami” del 3 marzo 2017 e sul sito del ministero degli Esteri.