Rassegna stampa

Dal CNEL l’alleanza contro il Papilloma virus.

Formiche – Dal CNEL l’alleanza contro il Papilloma virus

https://formiche.net/2021/04/dal-cnel-lalleanza-contro-il-papilloma-virus/

_____________

StartMag – Non solo Covid, ecco la crociata contro il papilloma virus

 
_____________
BizDigital – Dal CNEL iniziativa contro il Papilloma virus
 
___________________
LabParlamento – Non solo Covid: dal CNEL parte l’alleanza contro il Papilloma virus
_____________
SPQRDaily – Il CNEL contro il Papilloma virus

https://www.spqrdaily.it/il-cnel-contro-il-papilloma-virus/

_____________

Neapolis – Dal CNEL parte l’alleanza contro il Papilloma virus

Pubblica Amministrazione: Brunetta apre ai quadri.

L’intelligenza artificiale entra in ufficio (e i lavoratori escono dalla porta) – La minaccia per le professioni intellettuali viene dal futuro.

  • Formiche – L’intelligenza artificiale entra in ufficio (e i lavoratori escono dalla porta)
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
  • LabParlamento – La minaccia per le professioni intellettuali viene dal futuro
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
  • Il Mezzoggiorno – L’intelligenza artificiale entra in ufficio (e i lavoratori escono dalla porta)
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
  • BizDigital – L’innovazione mette a rischio le professioni intellettuali: come intervenire?
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
  • SPQRDaily.it – L’intelligenza artificiale entra in ufficio (e i lavoratori escono dalla porta)
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
  • AgenParl –  – L’intelligenza artificiale entra in ufficio (e i lavoratori escono dalla porta)

 https://agenparl.eu/lintelligenza-artificiale-entra-in-ufficio-e-i-lavoratori-escono-dalla-porta/ 

Lavoro agile Centro Studi Corrado Rossitto / CIU-Unionquadri.

  1. https://www.corrierecomunicazioni.it/lavoro-carriere/smart-working/smart-working-i-tempi-sono-maturi-ma-non-e-un-passepartout/
  1. https://ladiscussione.com/76687/attualita/lavoro-agile-per-7-milioni-risparmi-e-costi-sociali-nello-studio-ciu-unionquadri/
  1. https://www.labparlamento.it/smart-working-dal-tecnostress-alla-privacy-lanalisi-del-centro-studi-corrado-rossitto/
  1. https://www.salviamolelefante.it/post/luci-e-ombre-dello-smart-working-nello-studio-del-centro-studi-corrado-rossitto
  1. http://www.ilmezzogiorno.info/2021/03/12/luci-e-ombre-dello-smart-working-nello-studio-del-centro-studi-corrado-rossitto/
  1. https://www.spqrdaily.it/luci-e-ombre-dello-smart-working-nello-studio-del-centro-studi-corrado-rossitto/
  1. https://www.bizdigital.it/2021/03/12/luci-e-ombre-dello-smart-working-nello-studio-del-centro-studi-corrado-rossitto/
  1. http://www.neapolisroma.it/luci-ombre-dello-smart-working-nello-studio-del-centro-studi-corrado-rossitto/
  1. https://agenparl.eu/covid-luci-e-ombre-dello-smart-working-nello-studio-del-centro-studi-corrado-rossitto/

APERTURA DEL BANDO DI CONCORSO PER LA SELEZIONE DEI BORSISTI 2021-2022 DELL’ACCADEMIA DI FRANCIA A ROMA – VILLA MEDICI

Date di ricezione delle candidature:

dal 12 gennaio (ore 12:00) al 12 febbraio 2021 (ore 12:00)

© Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici ha il piacere di annunciare l’apertura imminente del concorso di selezione dei borsisti 2021-2022, che saranno ospitati a Villa Medici a Roma a partire da settembre 2021 per una residenza di creazione, di sperimentazione o di ricerca della durata di 12 mesi.

Il concorso si rivolge ad artisti, creatori e creatrici, ricercatori e ricercatrici già affermati, francofoni, senza criteri di nazionalità. È possibile candidarsi in tutte le discipline della creazione artistica e dei mestieri dell’arte, così come in storia e teoria delle arti, in restauro di opere d’arte o monumenti.

I borsisti beneficiano di una borsa di residenza assegnata mensilmente e dispongono di un appartamento individuale ammobiliato, oltre che di uno spazio di lavoro (atelier o ufficio in funzione delle discipline e delle disponibilità). Villa Medici è inoltre dotata di una biblioteca che conta circa 37.300 volumi con un fondo antico, in particolare musicale, di una sala proiezioni (100 posti a sedere) e di un laboratorio fotografico.

Il numero massimo di borse di residenza attribuite per il periodo 2021-2022 è fissato a sedici. Possono essere ospitati a Villa Medici anche i coniugi e i figli dei borsisti, nei limiti delle capacità di accoglienza dell’Accademia.

Le candidature devono essere presentate sotto forma di una nota che illustri un progetto preciso e descriva i temi di ricerca, la natura dei lavori e le motivazioni del soggiorno a Villa Medici. Sono ammesse le candidature collettive; in tal caso, ogni membro del collettivo riceve una borsa mensile.

Villa Medici, luogo di vita e di lavoro dei borsisti, è situata sulla collina del Pincio, nel centro storico di Roma. Villa del XVI secolo con un giardino di sette ettari, è circondata da un lato dal parco di Villa Borghese e dall’altro dal convento di Trinità dei Monti. Ancorata nel cuore di una grande capitale europea e artistica che non smette di ispirare tutte e tutti coloro che accoglie, la residenza dell’Accademia di Francia a Roma offre ai suoi borsisti uno spazio-tempo interamente dedicato alle loro pratiche e ricerche, in un luogo di sperimentazione al crocevia delle discipline artistiche e in risonanza con altre istituzioni culturali internazionali.

La presenza di sedici borsisti a Roma è un momento propizio per gli incontri e gli scambi, tra i borsisti stessi e con l’equipe dell’Accademia, ma soprattutto con il pubblico e gli attori della scena culturale e artistica romana, italiana ed europea: curatori, artisti invitati, responsabili di istituzioni, ricercatori, galleristi, collezionisti, operatori della rete francese a Roma come l’Institut français Italia o l’École française de Rome, e le Accademie straniere (diciassette a Roma).

Per tutta la durata del soggiorno, i borsisti beneficiano del supporto artistico e tecnico dell’équipe dell’Accademia, e sono incoraggiati a partecipare alla vita dell’istituzione e agli eventi che fanno parte del programma artistico e culturale seguendo un approccio interdisciplinare. Tra le iniziative tradizionali in calendario, la Notte Bianca in autunno, l’esposizione annuale dei borsisti in estate, manifestazioni diversificate durante tutto l’anno e il festival ¡Viva Villa! in Francia.

La residenza annuale a Villa Medici è un’esperienza globale che si nutre delle diverse attività dell’Accademia come istituzione poliedrica, rivolta all’Europa e al Mediterraneo allo stesso tempo: luogo di grande patrimonio, laboratorio di creazione e di ricerca, centro d’esposizione e di performance, casa di ricercatori in storia dell’arte e giardino rinascimentale eco-responsabile aperto ai visitatori.

Come candidarsi?

Le candidature possono essere presentate da martedì 12 gennaio alle ore 12.00 a venerdì 12 febbraio 2021 alle ore 12.00 (Central European Time) esclusivamente sulla piattaforma dematerializzata dedicata al concorso, accessibile a questo link:

https://www.villamedici.it/concorso-di-selezione-per-i-borsisti-2021-2022/

I candidati e le candidate devono avere più di diciotto anni il giorno della scadenza per la presentazione delle candidature.

Le fasi di preselezione, audizione e selezione saranno effettuate da una giuria composta da personalità qualificate nominate dal Ministero della Cultura. Al termine delle audizioni, la giuria delibera e redige la lista dei candidati di cui propone la nomina alla ministra della Cultura. I borsisti sono nominati per decreto della ministra della Cultura per un periodo massimo di 12 mesi.

Il regolamento del concorso, l’elenco dei membri della giuria, i documenti necessari per la presentazione delle candidature e i report annuali della giuria dal 2016 al 2019 possono essere consultati sul sito dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici al seguente indirizzo:

https://www.villamedici.it/concorso-di-selezione-per-i-borsisti-2021-2022/

Informazioni sul concorso di selezione dei borsisti:

www.villamedici.it
concourspensionnaires@villamedici.it

A proposito dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici:

Fondata nel 1666 da Luigi XIV, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è un’istituzione culturale francese avente sede dal 1803 a Villa Medici, villa del XVI secolo circondata da un parco di sette ettari e situata sulla collina del Pincio, nel cuore di Roma.

Ente pubblico dipendente dal ministero della Cultura francese, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici svolge tre missioni complementari: ospitare artisti e artiste, creatori e creatrici, storici e storiche dell’arte di alto livello in residenza annuale o per soggiorni più brevi; realizzare un programma culturale ed artistico che interessa tutti i campi dell’arte e della creazione e che si rivolge ad un vasto pubblico; conservare, restaurare, studiare e far conoscere al pubblico il proprio patrimonio architettonico e paesaggistico e le proprie collezioni.

Ritrovate a questo link la lista dei borsisti dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici fin dalla sua creazione: https://www.villamedici.it/ex-borsisti/

Testo alternativo
Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
Direttore: Sam Stourdzé
Viale Trinità dei Monti, 1 – 00187 Roma
T +39 06 67611
Sito web ufficiale: villamedici.it

Pubblichiamo l’articolo pervenutoci dal CNEL su: “Lavoratori autonomi e liberi professionisti spesso privi di contrattazione collettiva”.

“PICASSO E LA FOTOGRAFIA”: A ROMA GLI SCATTI DI EDWARD QUINN E ANDRÈ VILLERS

“PICASSO E LA FOTOGRAFIA”: A ROMA GLI SCATTI DI EDWARD QUINN E ANDRÈ VILLERS

"PICASSO E LA FOTOGRAFIA": A ROMA GLI SCATTI DI EDWARD QUINN E ANDRÈ VILLERS

ROMA\ aise\ – Palazzo Merulana Roma ospita per la prima volta in Italia il progetto espositivo “Picasso e la fotografia. Gli anni della Maturità. Fotografie di Edward Quinn e Andrè Villers, 1951-1973“, a cura di J. Abellò Juanpere, J. Fèlix Bentz, M. Ancora.
La mostra, che si è aperta venerdì, 28 giugno, e sarà allestita sino al 26 agosto, è un inedito racconto di vita dell’artista e dell’uomo Pablo Picasso. Due fotografi, André Villers ed Edward Quinn, ne hanno catturato momenti di intimità e slanci di creativa ricerca, in cui vari aspetti del Maestro sono emersi a vario titolo: la personalità, la famiglia, la maschera e il travestimento, lo studio e il legame con i due stessi fotografi, per un viaggio alla scoperta di uno dei più grandi protagonisti della storia dell’arte contemporanea.
Oltre 90 fotografie di proprietà del fondo del collezionista lussemburghese Guy Ludovissy, gestito dal Reial Cercle Artístic de Barcelona, vengono esposte per porre a confronto l’opera dei due fotografi. Tanto Villers quanto Quinn diventarono amici, collaboratori e confidenti del Maestro, condizioni concesse a pochissime persone per tutto l’arco della vita dell’artista.

Villers e Quinn realizzarono una serie di ritratti fotografici inaspettati e singolari, in cui Picasso mette alla prova le sue capacità per il travestimento, lo scherzo, la caricatura e la parodia: le fotografie che si presentano in mostra offrono quindi per la prima volta al pubblico la possibilità di curiosare nella sua più nascosta intimità, rivelando l’uomo che sta dietro l’artista. Un uomo ricco di passioni, e qualità ma anche di manie e ossessioni: Picasso apprese con il tempo, e grazie al a esperienza personale, che esisteva una connessione tra i fatti quotidiani, il comportamento e l’esito della propria arte. La mostra ripercorre attraverso sei sezioni l’estro e l’umanità di Pablo Picasso, tramite lo sguardo, l’attenzione, la cura e la narrazione di due grandi maestri. (aise)

https://www.aise.it/la-cultura-del-marted%C3%AC/picasso-e-la-fotografia-a-roma-gli-scatti-di-edward-quinn-e-andr%C3%A8-villers/132770/137

PICASSO E LA FOTOGRAFIA.

RaiNews24

RaiNews24

BUONGIORNO REGIONE del TGRLazio RAI 

28 giugno ore 7.40

https://www.rainews.it/tgr/lazio/notiziari/video/2019/06/ContentItem-2b70c205-d6ad-454e-b2af-3e3622b92ad4.html al minuto 11.50 all’incirca

Tg RETESOLE del 27 giugno ore 19 a cura di Alessandro Basile

https://www.youtube.com/watch?v=u50HjfnZodc#action=share